l’Amour

l’Amour
Prezzo: € 15

Durata: min. 47

Compra

Le musiche di questo CD si possono collocare nel panorama della musica contemporanea, a cavallo tra un’ ispirazione profondamente classica e un’ espressività moderna e attuale: una sintesi tra due mondi che non hanno ancora un netto confine. Uno stile che privilegia il silenzio come luogo ideale di incontro tra le emozioni e i ricordi che il titolo di ogni brano cerca di rievocare–

E’ il mio primo disco inciso ancora agli inizi del 2009. Prende il nome dal primo brano contenutovi ed è nato mettendo assieme alcune prime esperienze musicali giovanili con ricerche piu recenti attingendo virtualmente da un profondo influsso della musica classica che, forse non tutti sanno, è ancora il fondamento di tutta la musica contemporanea.
Il brano L’AMOUR che apre e chiude alla fine il disco, è per me il brano piu importante della mia esperienza compositiva. E’ nato pensando ad una canzone d’amore che avrebbero dovuto interpretare i due protagonisti del celebre romanzo “Uccelli di rovo” da me tradotto in musical nel 2005.
Non ricevendo i diritti dell’autrice del romanzo, l’ho ripreso e riadattato con un testo dove l’amore ha un respiro più universale e la musica rimane un intuizione armonica davvero forte da non lasciare indifferente neanche l’ascoltatore più distratto.
OVERTURE è l’apertura, l’inizio di un nuova avventura musicale che infondo non è altro che la nostra vita.
VIAGGIO. Ecco un termine che ricorre spesso nel mio peregrinare artistico e non poteva non diventare il titolo appassionato di un mio brano. NASCERE, altro brano che quando  suono invito le persone a farlo proprio immaginando quasi di rinascere in quel momento.
PRELUDIO  un chiaro riferimento e omaggio ad un grande progenitore della musica: Bach.
THE SILENCE OF LOVE è il titolo di un brano davvero semplice ma al tempo stesso molto delicato e piacevole.
PIOVE: nella mia piacevole ricerca di imitare sentimenti, persone o cose, ho provato a dipingere la pioggia, dapprima quasi silenziosa in punta di piedi, fino a diventare temporale furioso per poi lasciarci un arcobaleno di speranza.
LUNA: come non inserire nel mio primo disco una delle mie prime composizioni giovanili, quando tra le righe del libri di studente si confondevano le note dei primi amori consegnate segretamente alla luna.
RICORDI. Altro tema che ricorre spesso nell’esperienza quotidiana e sembra che, nel bene e nel male, lo accogliamo volentieri.
RITROVARSI. Sono solito dire che questo sia il mio brano più semplice e “pop” eppure è fra i brani più apprezzati anche per l’ascolto intuitivo e immediato. Arricchito dalla presenza di un coro polifonico messo in piedi per l’occasione, chiudo il disco una formidabile AVE MARIA che ancora da giovane mi era stata commissionata da un tenore ma che ho sempre considerato un brano molto dolce espressivo e commovente. Dulcis in fundo riecco nuovamente L’AMOUR  con lo stesso coro che interpreta il brano in francese da un testo originariamente in Italiano scritto sulle sponde della Loira nel giugno del 2008 in un magico tramonto della sera. Questo disco, apparentemente impegnativo è amatissimo invece da tutti e, la cosa non deve sorprendere, sprattutto dai bambini.

La musica, da sempre il linguaggio universale per eccellenza, è capace di trascinare e sconvolgere, innalzare o abbassare gli stati dell’anima, colorare o sublimare ogni circostanza della vita. Col pennello delle emozioni, dipingo nel tessuto dei ricordi e del presente la colonna sonora della tua vita.