Prodotti consigliati

Viaggio in pianoforte
Viaggio in pianoforte
Il mio mondo fantastico
Il mio mondo fantastico

Compositori famosi

Stravinsky, Prokofiev, Bartok e Ravel sono alcuni tra i più noti compositori moderni che hanno influenzato – consciamente o meno – generazioni di musicisti che hanno calcato le scene del XX e XXI secolo.

George Gershwin, considerato il padre del musical statunitense, ha invece contribuito al recupero della musica popolare contemporanea nelle forme “nobilitate” del jazz o dello swing. La Golden Age della musica jazz ha prodotto artisti del calibro di Bill Evans, Keith Jarrett, Thelonious Monk, Chick Corea, Herbie Hancock, Giorgio Gaslini, Dave Brubeck, Art Tatum, Oscar Peterson Art Tatum, Charles Mingus, e molti altri ancora tra Europa e Stati Uniti.

Ma a un certo punto, forse per il subentrare di mezzi di comunicazione più veloci e l’imposizione di un gusto prevalente che sembrava prediligere altri generi musicali, la figura del pianista-compositore ha forse perso un po’ dell’aura mitica che aveva ai tempi di Mozart, Bach, Beethoven, Vivaldi, Chopin &Co.

 

I compositori e pianisti più famosi nella storia della musica

Oggi non sono moltissimi pianisti contemporanei che possono aspirare a competere con la fama dei giganti che li hanno preceduti. Quel che è certo è che oggi la musica per pianoforte ha  grandissime possibilità espressive, che si dipanano ed estrinsecano attraverso un ventaglio di generi musicali che pare infinito.

Musica classica e pop, Jazz, New Age, blues e persino rock e musica dance, le cui sonorità non sono basate solo su ritmo dei battiti ma anche sulle melodie, trovano nel pianoforte lo strumento perfetto. Basti pensare a canzoni che girano in tutte le radio al momento, come Faded di Alan Walker, un brano di musica contemporanea che si apre proprio con un assolo di pianoforte per poi continuare su ritmi decisamente ballabili e moderni.

Certo, quando parliamo dei compositori più famosi, il pensiero non può che andare ai grandissimi autori delle musiche più belle. In primis, Johann Sebastian Bach, compositore, organista, clavicembalista e maestro di cappella tedesco del periodo barocco che ci ha lasciato in eredità capolavori del calibro delle Variazioni Goldberg, oltre alle famose fughe, a invenzioni, sinfonie, suite inglesi e francesi, concerti e partite per clavicembalo.

E poi Wolfgang Amadeus Mozart, compositore, pianista, organista, violinista e clavicembalista austriaco considerato uno dei massimi geni della storia della musica, grazie al suo precoce e inarrivabile talento. Autore di 18 Sonate per pianoforte, 12 variazioni per pianoforte e 27 Concerti per pianoforte e orchestra.

Alla categoria genio e sregolatezza non si può non ascrivere il compositore, pianista e direttore d’orchestra tedesco Ludwig Van Beethoven, ultimo esponente del classicismo viennese e primo dei romantici, che studiò tutti gli sviluppi tecnici e le possibilità espressive del pianoforte. La sua fama di compositore si deve a una produzione sterminata, che ha incluso tra gli altri la scrittura di 32 Sonate per pianoforte solo e 8 serie di variazioni per pianoforte, oltre a 5 Concerti per pianoforte e orchestra.

Tra i più famosi compositori dei secoli passati, non possiamo non citare anche Franz Peter Schubert, compositore austriaco a cavallo tra classicismo e romanticismo, e Fryderyk Chopin, massimo esponente della musica romantica. Il compositore e pianista polacco, ma naturalizzato francese, era chiamato il «poeta del pianoforte» poiché la maggior parte delle sue opere sono appunto sonate per pianoforte.

Sempre nell’ambito della musica romantica per pianoforte, tra i compositori più famosi della storia citiamo anche il compositore, pianista e critico musicale tedesco Robert Schumann; mentre il pianista, direttore d’orchestra e organista ungherese Franz Liszt, che studiò e suonò un po’ in tutta Europa con particolare predilezione per Vienna e Parigi, fu una sorta di pop-star ante litteram: era oggetto di tali attenzioni e passioni da parte dei fan che per lui fu coniata l’espressione Lisztomania, per descrivere i livelli di isteria (Liszteria?) raggiunti dal suo pubblico.

Concludiamo la carrellata sui più grandi e famosi compositori della storia con Johannes Brahms, compositore, pianista e direttore d’orchestra tedesco, Claude Debussy, considerato uno dei massimi compositori e pianisti francesi, protagonista con Maurice Ravel dell’impressionismo musicale. Tra i russi, impossibile non menzionare il compositore, pianista e direttore d’orchestra Sergej Rachmaninov che, seppur naturalizzato statunitense, è uno dei più importanti e famosi compositori e pianisti russi della storia della musica.

Compositori famosi: la musica nuova di Paolo Zanarella

Come i pianisti e compositori di una volta portavano la loro musica nelle corti reali, oggi Paolo Zanarella suona e compone in presenza dei più bei luoghi e monumenti d’Italia: non più confinata nel chiuso di teatri e auditorium, la musica è finalmente libera di innalzarsi tra le vie delle città, nel cuore della frenetica vita di tutti i giorni.

Pianista e compositore contemporaneo di formazione sui generis, il maestro della sorpresa e dell’improvvisazione cattura il pubblico con la sua musica nuova, dolce e rilassante, briosa e accattivante. Lasciatevi conquistare dalla bella musica di un pianista fuori posto che rende degno omaggio ai compositori più grandi e famosi restituendo alla musica la sua funzione vivificante e innovatrice.